In questo sito possono essere usati cookie per garantire una ottimale fruizione dei suoi servizi.

Foto  

   

Login Riservato  

   

528 foto 697

Dal 24 al 26 maggio la città ospita la dodicesima tappa della nuova edizione del tour dell'AIOM

AMAN è presente con un fitto calendario di iniziative in piazza e nelle scuole

spazia dai corretti stili di vita, agli screening, alle armi innovative, fino al reinserimento nel mondo del lavoro. Serve però più impegno sugli stili di vita e proseguire, come da anni sta facendo la nostra azienda, sul potenziamento e sul radicamento capillare nel territorio dei programmi di screening. Il cancro è infatti la patologia cronica che risente più fortemente delle misure di prevenzione”.

Le cinque neoplasie più frequenti a Viterbo sono quelle del colon- retto (292 ogni anno nel periodo 2006-2010), seguite da mammella (259), polmone (232), prostata (219) e vescica (141). Secondo il report del sistema di sorveglianza PASSI 2012-2015: il 20% dei cittadini è sedentario, il 34% in sovrappeso e l’11% obeso. I consumatori di alcol a rischio sono aumentati nel corso degli anni, passando dal 20% nel 2010 al 26% nel 2015. I fumatori sono il 32% (gli ex fumatori il 24%).

“Le conseguenze sono evidenti, infatti, solo per portare un esempio, tra gli uomini si registrano tassi di incidenza elevati per le neoplasie del polmone – continua Ruggeri -. Un dato purtroppo atteso: visto che il 56% dei viterbesi è fumatore o è stato fumatore. Da qui l’importanza delle campagne di sensibilizzazione come questo Festival”.

“In Italia nel 2017 sono stati stimati poco più di 369mila nuovi casi di tumore – sottolinea Stefania Gori, presidente nazionale AIOM e direttore del Dipartimento oncologico dell’ospedale Sacro Cuore-Don Calabria di Negrar-Verona -. Oggi non possiamo più parlare di male incurabile perché, accanto alle armi tradizionali (chirurgia, radioterapia e chemioterapia), abbiamo a disposizione terapie innovative molto efficaci, come le terapie a bersaglio molecolare e l’immunoterapia che permettono di migliorare la sopravvivenza a lungo termine con una buona qualità di vita. Grazie alla diagnosi precoce e alle nuove armi, in Italia il 60% dei pazienti sconfigge la malattia”.

A Viterbo, durante il “Festival della prevenzione e innovazione in oncologia”, saranno raccolti sondaggi conoscitivi e saranno distribuiti ai cittadini opuscoli sulle principali regole della prevenzione oncologica e sulle nuove armi in grado di sconfiggere la malattia o di migliorare la sopravvivenza in modo significativo.

Nelle tre giornate, all’interno del motorhome, saranno disponibili gli oncologi dell’AIOM per fornire informazioni e consigli.

Il programma organizzato dall'AMAN e dal tavolo del volontariato oncologico prevede, invece, per giovedì 24 maggio un incontro con gli studenti dell’istituto Orioli, la mattina, e, nel pomeriggio, la presenza dell’unità mobile di mammografia della Asl di Viterbo. Venerdì pomeriggio, alle ore 17, sarà poi in turno dell’esibizione di arti marziali a cura dell’Unione sportiva Acli Viterbo. Infine, sabato pomeriggio, il calendario prevede alle 16 uno spettacolo di danza della Scuola Tersicore, l’esibizione del coro del CAI, alle 17 lo spettacolo di zumba organizzato dalla palestra Swing Brasil, alle ore 18 l’esibizione degli sbandieratori e dei musici Santa Rosa da Viterbo e, alle 18,30, uno spettacolo che vedrà protagonista l’Officina della danza. Per tutto il pomeriggio, sempre in piazza del Sacrario, saranno presenti anche i clown di corsia dell’associazione Goji Vip Viterbo Onlus.

La manifestazione si svolge con il patrocinio della Asl e del Comune di Viterbo.

25 candeline

Più di duecento persone tra amici, sostenitori e volontari si sono ritrovati al ristorante da Nando al Pallone, venerdì primo dicembre, per festeggiare i 25 anni di attività di #aman.

Tra i numerosi sostenitori delle nostre  attività ci fa piacere ricordare i medici delle unità di diagnosi e cura in campo oncologico della ASL di Viterbo che rappresentano una eccellenza per la sanità del nostro territorio.

L’importanza e il lavoro dei volontari per i cittadini di Viterbo, in questi 25 anni, è stato sottolineato dal Sindaco, Ing. Leonardo Michelini che ha ringraziato la nostra presidente Maria Neve per aver saputo orientare #aman verso le necessità di pazienti e  familiari. 

Tutti gli amici e sostenitori AMAN sono invitati a partecipare alla tradizionale Cena della Solidarietà che si terrà

 

Venerdì 1° Dicembre 2017 ore 20,30

presso il Ristorante Nando al Pallone

strada Sorianese 1 Vitorchiano Viterbo

Quota di partecipazione:€ 35,00

 

Il ricavato sarà utilizzato per la realizzazione degli obiettivi associativi del 2018

Invito cena 2017

Prevenzione e cura delle malattie oncologiche,

la rete dei servizi della Asl di Viterbo

 

Venerdì 5 maggio le associazioni di volontariato incontrano i professionisti dell’azienda sanitaria locale

Venerdì 5 maggio alle ore 16,30, presso la sala regia di Palazzo dei Priori, nell’ambito del Festival del volontariato della città di Viterbo si terrà l’incontro dal titolo “La prevenzione e la cura delle malattie oncologiche in provincia di Viterbo”

L’iniziativa, aperta a tutta la cittadinanza, è stata fortemente voluta dalle associazioni del tavolo del volontariato oncologico istituito presso l'azienda sanitaria locale (Ail Viterbo, Aman, Aribac, Atamo, Beatrice Onlus, Insieme per il domani, Lions club Viterbo) con l’obiettivo di promuovere la rete dei servizi di assistenza e di presa in carico dei pazienti oncologici nella Tuscia.

La formula scelta per l’occasione è quella del dialogo aperto tra i rappresentanti del volontariato e i professionisti ospedalieri e territoriali impegnati nelle reti e nei percorsi attivati, al fine di informare la popolazione e di facilitare l’accesso ai servizi erogati.

Il primo tavolo di discussione e di confronto riguarderà i programmi di screening attivi nel Viterbese: quello per il tumore del collo dell’utero, il programma di prevenzione del tumore al seno e lo screening del tumore del colon retto.

Di seguito verranno illustrati i servizi e i punti di accesso del percorso senologico – Breast Unit, tra i primi ad essere operativi nella Asl e vero e proprio punto di riferimento per le donne colpite da tumore al seno.

Si parlerà, poi, della presa in carico delle persone affette da tumori del polmone, del colon e del retto.

Questi ultimi due percorsi integrati di cura sono stati presentati nel corso di una conferenza stampa che si è svolta martedì mattina presso la Cittadella della salute di Viterbo. Il quarto, e ultimo tavolo, affronterà le tematiche inerenti il trattamento dei tumori ematologici.