In questo sito possono essere usati cookie per garantire una ottimale fruizione dei suoi servizi.

Foto  

   

Login Riservato  

   

542 foto 884

“Basta un sorriso per essere belle”

prosegue l’impegno del reparto oncologia assieme all’associazione “ la forza e il sorriso” supportata da AMAN e Beatrice per il laboratorio di bellezza dedicato alle donne che stanno affrontando trattamenti chemioterapici. “ Sentirsi belle e affrontare nuovamente il mondo con la grinta che solo le donne possono avere in questo delicato momento della vita. Questo è l’obiettivo di questi incontri”. Un ringraziamento alla dott.ssa Simonetta Taucci, psicologa dedicata a questo progetto, alle estetiste Susanna Calistroni ed Eleonora Staccini per l’impegno e la passione con cui supportano questa iniziativa, all’infermiera del reparto Angela Ventura, per il fattivo contributo e al Dr E.M. Ruggeri per aver permesso tutto ciò.

Agnese Fabbri, Oncologa Belcolle.

 

 

 

 


Consegnate le nuove attrezzature donate grazie al generoso contributo della Pro Loco di Canepina e della famiglia Corsi

IMG 20180627 145241

IMG 20180627 145306

La breve cerimonia di consegna si è svolta in presenza del Dr Ruggeri, del Sindaco di Canepina, Aldo M. Moneta, del presidente della Pro Loco Fabio Stefanucci, della Presidente di Aman, Dott.sa Maria Neve, e dei componenti della Famiglia Corsi che, con la loro donazione, ricordano il loro caro Maurizio.

Il contributo raccolto dalla famiglia Corsi ha permesso all’Aman di acquistare una nuova poltrona per chemioterapia inserita, da subito, in attività nel day hospital del Reparto di Viterbo.
La Proloco di Canepina, da parte sua, ha voluto devolvere all'UOC Oncologia di Belcolle il ricavato della raccolta fondi realizzata nell'ambito della Sagra della Castagna 2017. Aman ha potuto cosi acquistare un’altra poltrona per la chemioterapia, nuove sedie per la sala attesa, televisori per le sale degenze, separé per la privacy dei pazienti e una nuove attrezzature per l'infermeria.

Cosi, una sinergia di intenti, ha dato la possibilità di migliorare l’accoglienza del reparto e, a tanti pazienti e familiari, di esprimerei il loro apprezzamento nei confronti dell’Oncologia di Viterbo.

La Presidente di Aman, Dott.sa Maria Neve, ha voluto sottolineare quante siano le testimonianze raccolte dai volontari dell’associazione sulla professionalità e l’umanità degli operatori sanitari e dei medici, che ogni anno si concretizzano in donazioni individuali e tramite il 5x1000. Donazioni che vengono totalmente devolute per i fini statutari dell’Associazione: migliorare l’assistenza e la cura dei pazienti oncologici.

Tutti i fondi raccolti sono stati sempre destinati da Aman per l’acquisto di strumentazioni medico diagnostiche all’avanguardia e per agevolare il confort delle aree di attesa e degenza dei reparti specialistici, in funzione delle esigenze espresse dai professionisti o dai pazienti.

“Continua l’impegno di Aman con la quotidiana presenza dei nostri volontari nei punti di accoglienza dei reparti di oncologia e senologia, e con nuovi obiettivi e iniziative che vi invitiamo a seguire sui nostri social”, conclude la Dott.sa Neve al termine delle cerimonia.

528 foto 697

Dal 24 al 26 maggio la città ospita la dodicesima tappa della nuova edizione del tour dell'AIOM

AMAN è presente con un fitto calendario di iniziative in piazza e nelle scuole

spazia dai corretti stili di vita, agli screening, alle armi innovative, fino al reinserimento nel mondo del lavoro. Serve però più impegno sugli stili di vita e proseguire, come da anni sta facendo la nostra azienda, sul potenziamento e sul radicamento capillare nel territorio dei programmi di screening. Il cancro è infatti la patologia cronica che risente più fortemente delle misure di prevenzione”.

Le cinque neoplasie più frequenti a Viterbo sono quelle del colon- retto (292 ogni anno nel periodo 2006-2010), seguite da mammella (259), polmone (232), prostata (219) e vescica (141). Secondo il report del sistema di sorveglianza PASSI 2012-2015: il 20% dei cittadini è sedentario, il 34% in sovrappeso e l’11% obeso. I consumatori di alcol a rischio sono aumentati nel corso degli anni, passando dal 20% nel 2010 al 26% nel 2015. I fumatori sono il 32% (gli ex fumatori il 24%).

“Le conseguenze sono evidenti, infatti, solo per portare un esempio, tra gli uomini si registrano tassi di incidenza elevati per le neoplasie del polmone – continua Ruggeri -. Un dato purtroppo atteso: visto che il 56% dei viterbesi è fumatore o è stato fumatore. Da qui l’importanza delle campagne di sensibilizzazione come questo Festival”.

“In Italia nel 2017 sono stati stimati poco più di 369mila nuovi casi di tumore – sottolinea Stefania Gori, presidente nazionale AIOM e direttore del Dipartimento oncologico dell’ospedale Sacro Cuore-Don Calabria di Negrar-Verona -. Oggi non possiamo più parlare di male incurabile perché, accanto alle armi tradizionali (chirurgia, radioterapia e chemioterapia), abbiamo a disposizione terapie innovative molto efficaci, come le terapie a bersaglio molecolare e l’immunoterapia che permettono di migliorare la sopravvivenza a lungo termine con una buona qualità di vita. Grazie alla diagnosi precoce e alle nuove armi, in Italia il 60% dei pazienti sconfigge la malattia”.

A Viterbo, durante il “Festival della prevenzione e innovazione in oncologia”, saranno raccolti sondaggi conoscitivi e saranno distribuiti ai cittadini opuscoli sulle principali regole della prevenzione oncologica e sulle nuove armi in grado di sconfiggere la malattia o di migliorare la sopravvivenza in modo significativo.

Nelle tre giornate, all’interno del motorhome, saranno disponibili gli oncologi dell’AIOM per fornire informazioni e consigli.

Il programma organizzato dall'AMAN e dal tavolo del volontariato oncologico prevede, invece, per giovedì 24 maggio un incontro con gli studenti dell’istituto Orioli, la mattina, e, nel pomeriggio, la presenza dell’unità mobile di mammografia della Asl di Viterbo. Venerdì pomeriggio, alle ore 17, sarà poi in turno dell’esibizione di arti marziali a cura dell’Unione sportiva Acli Viterbo. Infine, sabato pomeriggio, il calendario prevede alle 16 uno spettacolo di danza della Scuola Tersicore, l’esibizione del coro del CAI, alle 17 lo spettacolo di zumba organizzato dalla palestra Swing Brasil, alle ore 18 l’esibizione degli sbandieratori e dei musici Santa Rosa da Viterbo e, alle 18,30, uno spettacolo che vedrà protagonista l’Officina della danza. Per tutto il pomeriggio, sempre in piazza del Sacrario, saranno presenti anche i clown di corsia dell’associazione Goji Vip Viterbo Onlus.

La manifestazione si svolge con il patrocinio della Asl e del Comune di Viterbo.

25 candeline

Più di duecento persone tra amici, sostenitori e volontari si sono ritrovati al ristorante da Nando al Pallone, venerdì primo dicembre, per festeggiare i 25 anni di attività di #aman.

Tra i numerosi sostenitori delle nostre  attività ci fa piacere ricordare i medici delle unità di diagnosi e cura in campo oncologico della ASL di Viterbo che rappresentano una eccellenza per la sanità del nostro territorio.

L’importanza e il lavoro dei volontari per i cittadini di Viterbo, in questi 25 anni, è stato sottolineato dal Sindaco, Ing. Leonardo Michelini che ha ringraziato la nostra presidente Maria Neve per aver saputo orientare #aman verso le necessità di pazienti e  familiari.